Τρίτη, 20 Αυγούστου 2013

Professor Savvas,
 
Le scrivo per esprimerle tutta la mia solidarietà per le assurde traversie legali che sta passando e per le accuse scandalose sulle quali il tribunale dovrà decidere il prossimo 3 settembre. Trovo inaccettabile che in un Paese europeo oggi un cittadino debba finire in tribunale per aver manifestato opinioni antifasciste, e mi auguro vivamente che la corte non voglia coprirsi di vergogna e faccia l'unica cosa decente nel suo caso, ovvero decida per una sua totale assoluzione.

Coraggio, e abbasso il fascismo in tutte le sue forme!

Luca Tombolesi
via degli Ottavi 31
00174 - Roma
Italia